Le News di Badolato Le Foto di Badolato I Video di Badolato La Musica di Badolato I Libri di Badolato
Gil Botulino
Gil Botulino la piazza di Badolato
The German Observer
dal 2001
Home Iscrizione Newsletter Pagine Gialle S UNO TV NEWS RAI3 CALABRIA Sondaggi Meteo Appuntamenti
http://www.slotsforrealmoney.us.com/ new slots http://www.toponlinecasinos.us.com las vegas casino slot machines Legal USA blackjack sites for real money online casino play bonus code www.onlinegambling.us.com flash casinos for us players real money slots sign up bonus no download slots casinos usa online casinos newest online casino games I've ranked the best mastercard casinos in the world, here is my site - www.reliabledeposits.org. Review it pls) RTG Brands accepts players worldwide to play any collection of their rtg online casino games. Good Luck! Millions of people have won huge jackpots at www.realmoneyslots247.org. Making money at "real money slots 24/7" is as easy as pie! Get the best selection of casino slot machines at http://www.bestonlinecasinos777.org/. 100 Bonus Spins + 15 Newest slots Wow!!!! - My favorite online casinos for real money - Must see!!

Ordinanza di chiusura per il lido Colonna

corrispondenze Mercoledì 18 Agosto 2010 @ 21:00 Condividi su facebook

di Ernesto Menniti (consigliere comunale)

Con rammarico, amarezza e molta delusione sono venuto a conoscenza della chiusura forzata dello stabilimento balneare “lido colonna” attraverso un’ordinanza del sindaco. Non conosco ancora i termini nel dettaglio dell’ordinanza ma ci viene spontanea una considerazione e una domanda.   
     Quest’amministrazione dice di essere un’amministrazione che vuole dar lustro a Badolato e che vuole Badolato come comune a vocazione turistica, quest’amministrazione organizza eventi come “Miss Italia” e “Tarantella Power” e altro per prolungare la stagione estiva ed attrarre più turismo, questa è un’amministrazione che crede nei gemellaggi per elevare culturalmente Badolato.
    Però questa è anche quell’amministrazione che spreca il denaro pubblico per metanizzare Badolato borgo, e anche quell’amministrazione che pone seri problemi agli operatori turistici per l’apertura estiva dei loro esercizi  e oggi addirittura chiude, in piena stagione estiva,  uno dei pochissimi stabilimenti balneari rimasti.
    La domanda sorge spontanea direbbe Lubrano, ma quest’amministrazione vuole davvero il bene di Badolato e dei badolatesi o vuole altro?
    Credo di essere nel giusto dicendo che tutto questo deve finire, che questa amministrazione ha prodotto danni sufficienti e che questo sindaco è fuori posto e deve andare a casa.

    Gil Botulino è il gazzettino badolatese di libera informazione, che vanta zero tentativi di imitazione. Foto, Video, Musica, Libri, Appuntamenti, Promozione, Newsletter. Tutto gratis. Puoi supportarlo, offrendo una birra al prezzo di 5 Euro. Puoi offrire quante birre ti pare sul nostro conto PayPal.

    Clicca sul bottone

7 commenti a “Ordinanza di chiusura per il lido Colonna”

  1. nerina valeriail 18 Ago 2010 alle 21:46

    Carissimi,
    leggo esterrefatta quanto affermato dal Sig.Menniti, che senza prendere visione della documentazione inerente la questione (..non conosce i termini di dettaglio..), lancia strali ed accuse contro coloro i quali, forse per la prima volta in assoluto, fanno rispettare una legge dello stato, anche quando questa lede interessi locali. Ma forse sarebbe meglio leggerle le carte, anzi, inviterei gli amministratori a pubblicare la documentazione che sta alla base dell’ordinanza, perchè se per sviluppare il turismo dobbiamo violare costantemente la legge, sarebbe come dire che per sviluppare il turismo ci mettiamo ad edificare selvaggiamente, costruendo alberghi sulla battigia. Sarebbe come dire che l’abbattimento dell’ecomostro di Copanello determina la riduzione del turismo. Caro Consigliere Menniti, la legge va rispettata, anche da coloro i quali dovrebbero essere garanti per conto di tutti i cittadini, perchè lavorare per un Comune non da diritto a stare fuori dalle regole. Esempio, se io andassi in giro dalla mattina alla sera sbraitando che bisogna rispettare la legge, che questo non lo puoi fare, quello non lo puoi fare, devo essere la prima ad avere le carte in regola. E poi diciamolo, non mi pare che la chiusura di questo stabilimento, possa far rilevare la sia pur minima diminuzione delle presenze turistiche in Calabria, a parte che ormai l’estate e finita e deve chiudere lo stesso. Siamo sicuri che un’amministrazione pur sgangerata come questa emetta un simile provvedimento senza alcun motivo? siamo sicuri che di ordinanze non ve ne siano anche di demolizione per questo stabilimento? ed il nulla osta paesaggistico questo stabilimento lo possiede? Dov’era il Consigliere Menniti quando per mancanza di documentazione sono state ritardate di circa un mese le aperture di tutti gli eltri esercizi di carattere stagionale? Ha forse protestato in Comune? ha forse sollevato la questione con una interrogazione conisgliare per capire se vi fossero state negligenze da perte degli uffici comunali? E’ andato ad incazzarsi con il Sindaco? O forse il Consigliere non sa che vi sono altri esercizi oltre allo stabilimento de quo? Concordo invece con il Consigliere per quanto riguarda l’adare a casa del Sindaco, perchè in tal modo manda a casa anche il Consigliere Menniti di cui francamente Badolato non sentirà venir meno la spinta politica e motivazionale, l’entusiasmo e la verve, l’incisiva condotta amministrativa ed i cambiamenti introdotti nella gestione del Comune. Sindaco…La prego vada.
    Pace e bene

  2. Mallardo Antonioil 18 Ago 2010 alle 21:51

    Cosa è successo Tra Colonna e il Sindaco! quest’ultimo se ricordo bene ha sempre frequentato il Lido Colonna
    i problemi del Lido saranno stati sempre gli stessi e cioè quelli degli ultimi 20 anni..Come mai tanto zelo da parte del Sindaco..A chi giova quanto fatto. Condivido quanto dice Ernesto Menniti sull’amministrazione e su questo Sindaco. Però voglio anche ricordare che questo sindaco è stato eletto dal popolo…come distribuire in questo caso le colpe! Voglio salutare tutta la Famiglia Colonna. MARIO PEPE’ ROSA RINA E TUTTI GLI ALTRI COMPONENTI DELLA FAMIGLIA. per chi non mi conosce con questo Cognome io sono Antonio il Finanziere
    Badolatese d’adozione

  3. martacail 19 Ago 2010 alle 13:40

    solidaridad y apoyo desde España para el compañero Colonna (Vincenzo Gallelli) y para toda su famila que gestionan el “Lido Colonna”. ánimo!

  4. badolatomanil 19 Ago 2010 alle 14:28

    Nerina, dalle tue parole si capisce chiaramente che anche a te sta sulle palle il lido colonna, gestione compresa. Purtroppo, cara amica, prima di fare questo tipo di uscite stile Parretta, lasciamo che chi di competenza porti a termine questa faccenda. Mi spiace però dover farti notare che ancora una volta questo paese, è amministrato da incompetenti. Ora, mi piacerebbe prendere a braccietto il signor Sindaco, e insieme, visitare ogni singola attività commerciale e non, per verificarne l’idonietà. (raccomandati compresi). Cosa ne pensi? scommettiamo che non rimarrà aperto neanche un esercizio commerciale? Una cosa è certa, tanta gente, distintamente da te, stima e gode dei servizi offerti dal Lido Colonna, e giorno 18, nonostante ci fossero bambini di tenera età, gli ombrelloni e le sdraio sono state sequestrate, lasciando queste piccole creature e rispettivi genitori con il culo per terra. E poi, dimmi, da quando in qua, la giustizia opera così tempestivamente….forse era già tutto pianificato? e, in ogni caso, ipotizzando che il lido colonna non abbia le carte in regola, come mai non è stato comunicato precedentemente ai titolari, per permettere loro di regolarizzare il tutto? Senza le carte in regola, come hanno fatto i titolari ad avere la concessione da parte del comune? e giustamente, quando Parretta mangiava e beveva al lido colonna, le carte erano apposto? o lo dovevano essere ugualmente perchè ne usufruiva Parretta? Vogliamo estendere il discorso alle concessioni edilizie abusive? Alla consegna e assegnazione delle abitazioni popolari? dimmi, dimmi…di cosa vogliamo parlare? Meditate gente….meditate….

  5. rossodiserail 19 Ago 2010 alle 14:53

    In seguito all’ordinanza della chiusura obbligata del “lido colonna” voluta dal sindaco di Badolato non posso esimermi dall’esternare una mia legittima considerazione. Forse mi sarà molto difficile esternare il mio punto di vista su quanto accaduto poiché le mie analisi senz’altro saranno influenzate da presupposti di carattere affettivo che pervadono la mia persona, ciò nonostante cercherò di esporre la mia attenta valutazione cercando di essere il più oggettivo possibile. Innanzitutto credo che l’ordinanza notificata giorno 18 agosto 2010 - ovvero a circa 2 mesi dalla apertura dello stabilimento, dovrebbe invitarci a riflettere particolarmente al fine che ogni persona tragga i propri esami scrupolosi! A mio avviso è assolutamente evidente il fatto che non si tratta assolutamente di una scelta burocratico-amministrativa (proprio alla luce della data dell’ordinanza), ma bensì di una chiara scelta politica; di cui immagino certamente le motivazioni e che, per una serie di motivi non posso esternare visto anche che non conosco con certezza alcuni elementi essenziali circa le vicende delle stesse. A questo punto il sindaco Nicola Parretta dovrebbe, in via chiarificatoria, spiegare le cause reali che lo hanno indotto ad adottare tale drastico provvedimento. Da qui mi chiedo comunque come in un sistema di illegalità diffuso e profuso da questa amministrazione almeno in materia prevalga l’indirizzo politico di agire nei confronti di un singolo piuttosto che su un gruppo di singoli… È giusto agire sul rispetto delle regole e su pseudo verifiche di concessione ma è errato paralizzare l’economia dei soggetti che puntano sul rilancio dell’immagine in termini di offerta turistica, intaccanto l’intero sistema economico della comunità badolatese solo per soddisfare quella famigerata sete di vendetta politica. Appare evidente come l’amministrazione targata Parrettà punta a bloccare lo sviluppo e la crescita dell’intera collettività non andando a revocare la concessione di chi gestisce i campetti di poldo… e che addirittura non va a chiedere a chi li gestisce la società sportiva Gruppo Principe Badolato come mai la sconsiderata scelta di usare un capitale per ristrutturare l’ex poldino quando la stessa società sportiva si è impegnata a gestire i campetti tenendo una costante manutenzione ordinaria degli stessi ed apportarne migliorie cosicché possano essere fruibili alla comunità e a chi ancora resiste e viene in vacanza a Badolato.

  6. nerina valeriail 19 Ago 2010 alle 22:04

    Carissimi,
    nel concordare con Badolatoman per ciò che riguarda il lascriare che le carte vengano analizzate, portando a termine la faccenda, e con quanto affermato nel suo post, che sembra ricalcare il mio, non posso che dissentire sull’affermazione “uscite stile Parretta”, perchè quello che cerco di far capire ai pochi che leggono è tutt’altra cosa. Se le Amministrazioni siano o meno incompetenti, i cittadini hanno in mano lo strumento supremo per eccellenza, il voto libero e democratico, basato sul merito, che può cassare o meno un’amministrazione, quindi come ho più volte detto: “a ciascuno il suo”, questo è quello che hanno scelto i Badolatesi e questo è quello che si devono tenere, nel bene e nel male fino alla nuova scelta. Sarei molto d’accordo per un controllo capillare degli esercizi, anche se mi pare che quest’anno ad inizio estate, per i controlli effettuati sul territorio dalle autorità, ci sono stati non pochi problemi (provate ad indovinare chi ha sempre reclamato i controlli?). per ciò che attiene piangisdei e sentimenti di pietà tipo lacrime napulitane, cerchiamo di non far ridere i polli, perchè c’è gente che pur essendo in regola, pagando ogni cosa, magari prende anche un sacco di multe (vedasi altri Lidi di badolato nelle settimane scorse). Quindi quà o siamo di parte, e difendiamo ad ogni costo anche chi sbaglia, o siamo tutti per le regole e le rispettiamo. Punto e Basta. caro Badolatoman, per me puoi parlare di quello che vuoi, e chi ti trattiene, io non di certo, parla come dove e quando ti pare e piace. Io personalmente, scrivo con molta attenzione perchè il salto dalla satira al penale è estremamente breve, quindi uso molto il condizionale e mi astengo da offese e da calunnie, anche perchè è troppo facile gridare “all’illegalità diffusa” quando si è per come dire “sotto”, il sistema è quello che è, se una persona è a conoscenza di illegalità le deve denunciare, altrimenti sono solo congetture, illazioni e nient’altro che chiacchiere. Certamente spiace vedere che un Lido come il Colonna viene chiuso, specie se si pensa alle melanzane ripiene che si mangiavano ai tempi della buon anima di Cenzu e Colonna, ma quella era un’altra storia. Siamo sicuri che è tutta colpa degli altri? siamo sicuri che la gestione avesse le carte in regola? perchè nessuno ha commentato il fatto che ad inizio stagione tutti gli stabilimenti ed i chioschi sono stati Bloccati? Chi la fa l’aspetti o chi è causa del suo mal pianga se stesso o ancora chi di spada ferisce di spada perisce, questo dicevano gli antichi. Concordo con quanto affermato da Rossodisera per la gestione dei campetti, ancora una volta, perchè già lo feci tempo fa e fui accusata di voler portare via i campetti alla Poldo, che per come sono gestiti attualmente quegli spazi pubblici così preziosi per gli sportivi badolatesi, si dovrebbe procedere con immediatezza ad una revisione dell’attuale sistema di gestione. Aspettiamo l’analisi delle carte e poi si vedrà. Pace e bene.

  7. luisail 27 Ago 2010 alle 09:48

    la legge la fate rispettare quando vi conviene!!!

Comments RSS

Lascia un Commento

Devi fare il login per lasciare un commento.