Le News di Badolato Le Foto di Badolato I Video di Badolato La Musica di Badolato I Libri di Badolato
Gil Botulino
Gil Botulino la piazza di Badolato
The German Observer
dal 2001
Home Iscrizione Newsletter Pagine Gialle S UNO TV NEWS RAI3 CALABRIA Sondaggi Meteo Appuntamenti
http://www.slotsforrealmoney.us.com/ new slots http://www.toponlinecasinos.us.com las vegas casino slot machines Legal USA blackjack sites for real money online casino play bonus code www.onlinegambling.us.com flash casinos for us players real money slots sign up bonus no download slots casinos usa online casinos newest online casino games I've ranked the best mastercard casinos in the world, here is my site - www.reliabledeposits.org. Review it pls) RTG Brands accepts players worldwide to play any collection of their rtg online casino games. Good Luck! Millions of people have won huge jackpots at www.realmoneyslots247.org. Making money at "real money slots 24/7" is as easy as pie! Get the best selection of casino slot machines at http://www.bestonlinecasinos777.org/. 100 Bonus Spins + 15 Newest slots Wow!!!! - My favorite online casinos for real money - Must see!!

Come si inquina la spiaggia di Badolato

pdbadolato Mercoledì 23 Giugno 2010 @ 15:10 Condividi su facebook

Il documento del PD sugli insabbiamenti amministratvi del lerciume sul lungomare: ferri, plastica e sporcizia ricoperti di sabbia con una ruspa.

Solo pochi giorni fa avevamo documentato la sporcizia e l’inquinamento sulla spiaggia libera di Badolato. Alcune foto mostravano il quadro di un litorale che in questi anni (dal 2003) ha conseguito importanti riconoscimenti anche sulla “GuidaBlu” di Legambiente.
     Di fronte a ciò l’amministrazione comunale di Badolato avrebbe dovuto semplicemente eliminare il degrado esistente, con qualche ora di lavoro dei mezzi meccanici. A distanza di pochi giorni, però, gli amministratori (dopo averci risposto che le nostre erano (testuale) «falsità e fesserie») hanno fatto una cosa decisamente più grave e sbrigativa: hanno buttato della sabbia proprio sopra quel lerciume, a ridosso del Lungomare. Tutto ciò è documentato da nuove foto che mostrano una ruspa impegnata ad insabbiare ferri, plastica e sporcizia che la prossima mareggiata farà riemergere, sempre che i veleni sotterrati non “fioriscano” prima sotto terra.    
    Questa amministrazione comunale ha senz’altro un’interessante filosofia ambientalista: taglia le erbacce nel paese ma sotterra i rifiuti pericolosi nella spiaggia. Così si prende qualche applauso e il resto, tanto, non lo vede nessuno. Tagliare l’erba è sacrosanto, ma l’ambiente è cosa molto più complessa e delicata, specie se c’è di mezzo la salute pubblica. Il vicesindaco Piperissa (assessore all’ambiente) in questi giorni ha detto che «la spiaggia è stata sgombrata in tempi dovuti dalle carcasse ingombranti esistenti, compresi bombole a gas e scaldabagni bruciati». Tempi dovuti? Come documentato, al 19 giugno nulla era stato tolto e carcasse di animali, scaldabagni bruciati e ferri di ogni tipo erano ancora sulla spiaggia e non sappiamo se siano stati tolti o semplicemente sotterrati. Il vicesindaco ha detto di chiedere conferme alla società addetta allo smaltimento dei rifiuti, ma la detta società (da noi interpellata) non ha saputo neppure precisare quando la raccolta dei rifiuti sul Lungomare sarebbe avvenuta! Ora, se pure volessimo concedere il beneficio del dubbio che gli ingombranti siano stati raccolti (cosa tutta da dimostrare) facciamo notare che ciò sarebbe avvenuto solo dopo le proteste di alcuni cittadini virtuosi e un nostro documento. Il vicesindaco aveva ricevuto queste segnalazioni da diversi mesi, ma solo ora si è mosso, forse perché ora arriva l’estate, la gente va a mare e lasciare la sporcizia in vista è sgradevole: meglio sotterrarla…
     Quel che è certo, infatti, è che in questo momento diversi oggetti arrugginiti, plastica, sporcizia e altri pericoli stanno sotto il mezzo metro di sabbia appena depositata. Queste operazioni producono gravi danni nel tempo: nel 2006 quando si andò a svuotare ed eliminare il terreno sottostante il Lungomare (nello stesso punto di oggi) – terreno su cui era sorta una vegetazione fitta piena di rifiuti e topi - emerse di tutto. Trovammo elettrodomestici, buste, plastiche e ferri di ogni tipo, perfino pneumatici di camion. Il motivo? Alcuni anni prima quella terra era stata prelevata da dove capitava (specie letti di fiumare che contenevano immondizia varia) e buttata alla rinfusa, senza criterio e accorgimenti minimi. Su quella sporcizia, poi, “germogliò” di tutto.
    Con l’operazione odierna l’amministrazione mette il litorale di Badolato nella stessa identica situazione e tra qualche mese ne vedremo le conseguenze, senza considerare già oggi i pericoli per l’ambiente e la salute o l’ipotesi che qualcosa sbuchi fuori prima, con pericolo per qualche “temerario” in vena di farsi una doccia sulla spiaggia. Invece di usare la ruspa per rimuovere, innanzitutto, il lerciume (e solo dopo spianarvi terra pulita) si è scelta un’altra strada, ben documentata dalle foto odierne, nascondendo (letteralmente) la polvere sotto il tappeto. Solo che invece della polvere ci sono, ferraglie, legni, rifiuti e quant’altro, magari anche i soliti pezzi d’amianto, per non dire di animali in decomposizione.
    Evidentemente l’amministrazione pensa di prendersi qualche applauso basato sull’apparenza e su operazioni di breve periodo, ma un tale disprezzo per i beni pubblici è talmente grave da provocare danni nel lungo periodo e da farci ritenere inevitabile un interessamento di tutte le autorità di controllo sulle tematiche ambientali e sui rischi per la Salute pubblica.

        

Il Partito Democratico di Badolato

    Gil Botulino è il gazzettino badolatese di libera informazione, che vanta zero tentativi di imitazione. Foto, Video, Musica, Libri, Appuntamenti, Promozione, Newsletter. Tutto gratis. Puoi supportarlo, offrendo una birra al prezzo di 5 Euro. Puoi offrire quante birre ti pare sul nostro conto PayPal.

    Clicca sul bottone

23 commenti a “Come si inquina la spiaggia di Badolato”

  1. francesca cossariil 23 Giu 2010 alle 17:12

    Vorrei ggiungere una cosa.
    Gli animaletti che d’estate punzecchano i bambini, tanto da portarne qualcuno in ospedale la scorsa estate, covano le loro uova, nelle gomme, specie le zanzare e alcune strane mosche di cui non ricordo il nome. Per quanto riguarda le carcasse, ricordo che sono carogne e neccesitano di smaltimento particolare per una serie di infezioni alla pelle che possono arreccare , oltre ad una serie di vermiciattoli che crescono sotto la sabbia. Poi ricordiamoci che una carcassa come la pecora, potrebbe avere la rogna, e la rogna è un acaro che con il caldo si riproduce
    Mi rendo conto che smaltire una carcassa costa circa 350€ più IVA, ma bastava se propio non possiamo permettercelo, prendere le carcasse e bruciarle in un luogo sicuro.
    Vice sindaco io credo che il suo problema è solo che sottovaluta alcune cose e ripeto mi sembra che lei si voglia impegnare, ma dovrebbe cominicare ad allargare i suoi orrizonti e guardare anche a cosa potrebbe succedere in un futuro non prossimo

  2. mcarnitiil 25 Giu 2010 alle 09:02

    Carissima Francesca Cossari,
    leggo con molta cura i Tuoi commenti, soprattutto quelli riguardanti gli animali, Ti fanno solo onore.
    Questi ultimi rilasciati sull’ambiente, mi lasciano stupito della competenza dimostrata.
    Peccato che la collettività in genere e quella di Badolato in particolare, delle persone argute e intelligenti non se ne fa niente.
    Del resto pensare che un vincenzo piperissa, genio dell’ipocrisia e della incompetenza assoluta sia vice-sindaco? e nel contempo assessore all’ambiente del comune di Badolato e tutto dire. Questo è quello che ci meritiamo? penso di si visto che la mggioranza, consapevole o no, li ha democraticamente eletti.
    Badolato, dai tempi dell’aratro (1980) ha cambiato fisionomia, sia quella urbanistica che quella culturale, prima vi erano dei sempliciotti (tra cui mio padre) del pci che secondo i loro ideali di stampo stalinista curavano gli interessi della comunità tutta, dopo con l’avvento di personaggi limpidi e non, gli interessi della collettività sono stati messi da parte con al centro gli interessi personali e famigliari.
    Esempi? su tutti, lo scempio della montamanna e poldo. i concorsi pubblici ad hoc, vestiti sartoriali su misura per alcuni personaggi, amici degli amici.
    Tornando ai Tuoi commenti ed in particolare allo smaltimento delle carcasse, Ti do un consiglio, trova uno smaltitore che sia pronto a mazzettare gli amministratori e vedrai quanta pulizia ci sarà.
    Si deonta la Tua passione nelle cose che dici, ma il Tuo livello viaggia anni luce lontano, da quello che dimostrano questi biechi ipocriti figli dell’indifferenza dei cittadini tutti.
    Ciao

  3. francesca cossariil 25 Giu 2010 alle 23:21

    Grazie della stima, ma non ho fatto nulla di particolare se non informarmi. Non è difficile, basterebbe leggere. In realtà ho colto un occasione buona e ho frequentato a lamezia un corso, ma credimi so poco.
    Credo che Badolato in questo momento viva un anarchia assoluta, dove ognuno si attribuisce diritti e abusi come meglio crede. L’ho sempre detto, la colpa principale è dei cittadini, che continuano a lagnarsi e mai ad agire affinchè le cose cambino. Hanno ragione i leghisti, siamo solo figli di un vittimismo di convenienza.
    Sai sono rimasta allibita dall’ultimo concorso dei vigili. Su 70 prsone, giovani, almeno piu della metà si sono venduti, raccomandati per un misero stipendio di due mesi. Allora cosa aspettarsi dalle amministrazioni se in primis i giovani si rassegnano e credono che cosi debba andare sempre ?
    La spiaggia è rimasta sporca tutto l’inverno e subito dopo le grandi piogge c’era di tutto.
    Bisognava agire subito e invece tutti, ripeto tutti, e in primis i cittadini, hanno permesso che il mare portasse via il lerciume.
    Il vice sindaco è riduttivo, pensa che basti solo “rampare” ma bisogna riconoscergli che sta facendo qualcosa che nessuno prima d’ora aveva fatto. Ci sta provando, ma il suo problema è che è riduttivo, non vuole andare oltre. Come tutti i politici di quell’età. Ho come la sensazione che i dipendenti pubblici hanno più potere del sindaco. Pensa tu

  4. nerina valeriail 01 Lug 2010 alle 08:22

    Carissimi,
    leggo solo adesso il “Documento” del PD, si perchè lo chiamano proprio così..”Documento”, ci vorrebbe un po di tempo per spegare cosa vuol dire documento, ma questa è un’altra storia, mi soffermerei sulle foto, che sono molto eloquenti, si vedono canne secche, sterpaglie, residui di legno, qualche frazione di busta di plastica, e non si vedono rifiuti radioattivi o grandi fonti d’inquinamento. Guardatele bene le foto, perchè associate al documento sono l’emblema del modo di fare politica del PD, del DS e così a rtitroso fino al 1990 circa. Sono l’evidente prova di come si possa mistificare anche la realtà più evidente, ed asservire al proprio scopo un ragionamento fosse anche campato in aria o peggio ancora costellato di bugie evidenti. Certo, con gli interventi dell’Ass. all’ambiente Nicola Criniti, che tutti noi teniamo a perenne memoria scolpito negli animi, per i suoi mirabolanti interventi ambientali e politici (Min..c’è veramente da scompisciarsi) Badolato ha guadagnato la bandiera blu, mentre prima era marcio sporco lurido e mafioso. Successuvamente all’avvento ed alla caduta del mirabolante e dei suoi compagni, compreso l’attuale Sindaco, (ndr particolare da non dimenticare) Badolato è tornato di nuovo fetente. Ma guarda che coincidenze. Ma guarda che efficacia che ha avuto in pochi mesi di amministrazione, se così si può chiamare (vu ricordati a Ninuzzu ultimo periodo?). Ricorderei al mirabolante Ass. all’Ambiente che il materiale posto di fronte al lungomare era composto solo sassi di media grandezza e misto di fiume, posto a protezione del muro del lungomare ed in una fase di emergenza in quanto una maareggiata aveva messo in pericolo il lungomare stesso. Ma vi è di più nelle bugie spudorate del mirabolante. La sua amministrazione ha estirpato migliaia di piante di oleandro che avevano il compito di abbellire e colorare il nostro lungomare, con annesso impianto di irrigazione. Piante rigogliose, che è vero sono state sporcate da cittadini incoscienti, ma quale soluzione miracolosa ha trovato il nostro Assessore? invece di pulire lo sporco con una bonifica mirata, ha pensato bene di affidare ad una ditta il compito di eliminare tutto, compreso una marea di olaendri con 7 anni di età. Bella soluzione, complimenti, veramente complimenti per l’idea, è uguale a quella del soggetto che per dispetto della moglie si taglio i ….. Io all’epoca mi domandai dove fosse il Corpo forestale dello stato che di solito ti arresta per un solo albero tagliato, metre per quello scempio, quello sfregio che ancora oggi lascia la parte anteriore del lungomare come una landa desolata, nulla. Un bell’esempio di rispetto dell’ambiente, complimenti vivissimi. Ma mi faccia il piacere..caro Assessore, mi faccia il piacere e non racconti balle perchè anche se in ritardo quando leggerò le sue sciocchezze non esiterò a metterle in evidenza. Comunque complimenti a tutti, anche all’attuale amministrazione, che segue la scia della precedente, bravi non c’è che dire, un esempio per tutti.
    A ciscuno il suo
    Pace e bene

  5. francesca cossariil 01 Lug 2010 alle 21:50

    Ciao nerina,
    mi chiedevo dove fossi. Non è vero che c’è solo sterpaglia, sotto la sabbia c’era di tutto ed era li da novembre. Se dici questo dai della falsa anche a me e mi spiace le foto le pubblico tutte. Poi per il resto del tuo disocorso ,in quel periodo non c’ero quindi non posso ne smentire ne confermare. Ricordo che chiesi che fine fecero gli olenadri e qualcuno mi ha risposto che erano stati regalati perchè davano fastidio.
    Però Nerina tu che hai visto cio che dici sia stato uno scempio, perchè non l’hai denunciato, almeno pubblicamente. O l’hai fatto?
    Ma in linea di massima in calabria l’ambiente è all’ultimo posto, propio oggi ho visto un servizio.
    All’ultimo posto per la raccolta differenziata. Ma lo siamo in tutto

  6. nerina valeriail 01 Lug 2010 alle 23:30

    Carissima Francesca,
    io non ho detto che sei falsa, ho semplicemente invitato a guardare le foto, dalle quali non si vedono elementi inquinanti a parte qualche frammento di busta di plastica. Tuttu qui. Guardare le foto e rapportarle alle parole usate per descrivere un inquinamento a me non sembra corrispondente alla realtà. Se poi le canne sotterrate inquinano allora ciò è inquinamento ed io sono una ignorante. Guardare le foto e basta, in quelle c’è la verità ma sopra tutto ci si può fare una idea di come si affrontano i problemi in questo paese.
    Pace e bene

  7. Nicola Criniti segretario PD Badolatoil 02 Lug 2010 alle 02:55

    Però, che caratterino questa Nerina! Chi sarà mai?
    Riproponiamo un simpatico giochino di un tempo: “Indovina chi”.
    “Nerina Valeria” è una ragazza residente ed operante a Badolato, sulla quarantina, di sinistra (lei dice) che dipende – professionalmente – anche dagli umori delle amministrazioni che si susseguono a Badolato. Impegnata nel sociale e ben acculturata, negli anni ha sempre votato l’amministrazione Cinque Stelle. Oggi deve accettare (suo malgrado) l’amministrazione in carica perché ha paura di mettersela contro (insomma, la ragazza - ma non me ne voglia! - è un po’ vendutella) e talvolta difende quest’amministrazione se viene criticata dagli ex DS ora PD che lei non tollera dall’epoca in cui contrastavano il suo sindaco preferito, Gerardo Mannello.
    Negli anni in cui i DS governavano, naturalmente, l’anonima era un po’ meno “contro”, ma il dente avvelenato contro chi aveva fatto la lotta al suo sindaco preferito l’ha sempre mantenuto. Quindi col PD tiene le distanze, sia per antipatia pregressa che per non prendere legnate oggi dall’amministrazione Parretta.
    Almeno così lei teme. È semplicemente codarda, nulla di più.

    Presentato il soggetto veniamo al merito delle critiche (dibattere con gli anonimi è solo tempo perso e squalifica il dibattito pubblico, ma lasciare che il dubbio aleggi, a volte, è peggio):

    L’anonima afferma che la sporcizia sulla spiaggia di Badolato è poca cosa e non inquinante. Le foto – dice - mostrano poca roba, per lo più canne ed erbacce che, quindi, non inquinano.
    In teoria avrebbe pure ragione ma, in realtà, l’anonima fa confusione tra due distinti documenti redatti dal PD sul tema dell’inquinamento della nostra spiaggia. Lei ha letto solo il secondo.
    A differenza di chi ha seguito le ultime vicende politiche, l’anonima non sa bene di cosa parla perché non ha letto il primo documento del PD (http://blog.gilbotulino.it/?p=5980) del 17 giugno 2010. In quel documento era ben fotografato il lerciume inquinante sulla spiaggia di Badolato. Quindi l’anonima signorina, ad esempio, non ha neppure visto le foto dell’animale in decomposizione sulla spiaggia. Anzi, lei non è proprio mai stata sulla spiaggia. Ma parla, come se tutto le fosse chiaro.
    Le foto di cui lei parla, invece, sono quelle del secondo documento (leggibile più sopra), datato 23 giugno 2010, che mostra semmai l’insabbiamento del tutto! In quest’ultimo documento ci sono, appunto, come dice l’anonima Nerina, solo poche canne ed erbacce, ma proprio perché la porcheria era stata appena sotterrata.
    Davvero un ottimo intervento quella della nostra anonima compaesana! Preciso, direi….

    Infine, da ex assessore all’ambiente, mi preme ricordare la vicenda degli oleandri (estirpati) che sembra addolorare la nostra mascotte anonima. Le critiche sugli oleandri negli anni scorsi sono sempre venute da alcuni gruppi politico-sociali cui la nostra Nerina apparteneva (Cinque Stelle e in genere l’opposizione alla giunta Menniti). Dietro le osservazioni dell’anonima riccioluta c’è dunque un “movente” politico che però non è solo in malafede, ma pure errato. Per la vicenda degli oleandri le denunce (che lei invoca) in realtà ci furono, contro il sottoscritto, ma non andarono avanti. Il motivo? C’erano cose molto più gravi che giustificarono la bonifica integrale degli oleandri che venne decisa, tra l’altro, con deliberazioni legate a motivi di gravità ed urgenza sanitaria:

    Nel secondo documento PD del 23 giugno 2010 è scritto (riporto esattamente):

    « nel 2006 quando si andò a svuotare ed eliminare il terreno sottostante il Lungomare (nello stesso punto di oggi) – terreno su cui era sorta una vegetazione fitta piena di rifiuti e topi - emerse di tutto. Trovammo elettrodomestici, buste, plastiche e ferri di ogni tipo, perfino pneumatici di camion. Il motivo? Alcuni anni prima quella terra era stata prelevata da dove capitava (specie letti di fiumare che contenevano immondizia varia) e buttata alla rinfusa, senza criterio e accorgimenti minimi. Su quella sporcizia, poi, “germogliò” di tutto».

    Tra le cose che germogliarono ci furono, tra l’altro, gli oleandri, perché proprio su quella sporcizia essi attecchirono divenendo rifugio per topi (che poi scorrazzarono sul lungomare) e porcherie di ogni tipo. Gli oleandri non erano né “rigogliosi né sporcati da cittadini incoscienti” come dice l’anonima e l’impianto di irrigazione stesso era stato distrutto in più punti dai topi! Gli oleandri erano il frutto malato di un terreno inquinato (quando dal terreno sbucarono fuori pure gomme di camion fu il massimo) ed attorno, anche con una “bonifica mirata”, sarebbe sempre cresciuto di tutto! Senza dissodare il terreno lurido su cui erano piantati non si sarebbe potuto fare null’altro (e beninteso: tutto quello che emerse in superficie con quella bonifica venne documentato e fotografato).
    La denuncia, quindi, andava fatta verso quelli che avevano inquinato il sottosuolo piantandoci poi di sopra gli oleandri. Ma tu, cara anonima, non li potevi certo denunciare, come oggi ti invita a fare Francesca Cossari. Perchè tu, quelli, li votavi.

    Nicola Criniti, segretario PD Badolato

  8. francesca cossariil 02 Lug 2010 alle 10:32

    Io credo che il segretario del Pd abbia manifestato la volontà di alcuni cittadini. Anche da me nei mesi scorsi erano venuti a lamentarsi della situazione della spiaggia, cosa che trovo assurda, potrebbero farlo al comune, ma essendo secondo me quasi tutta la metà della cittadinanza in debito con questa amministrazione per favori ricevuti o attesi, non si espongono. Raccogliere certi rifiuti ha un costo eccessivo e quindi meglio lasciare che essi si biodegrino nella spiaggia. Stamattina vicino al malindi c’erano delle pozze nere, sembrava petrolio, catrame, boh. Ma sai che ti dico che me ne frego anche io. E comunque la plastica non è un rifiuto da poco, anzi è tra i piu difficili da smaltire. Ripeto a questa amministrazione sarà per i soldi sarà per l’impegno del vice sindaco, sarà perchè lavorano tante imprese, non si puo dire che non stia cercando di tenere il paese pulito. Anzi. Solo che secondo me bisognerebbe potenziare in modo diverso e con piu incisività la raccolta dei rifiuti, La calabria è stata per tutto il 2008 e 2009 in emergenza rifiuti come la campania. Io guardo vibo e l’anno scorso sono stata testimone di alcune iniziative di quella amministrazione. Ha puntato tutto sull’ambiente tanto da impiegare le sue forze dell’ordine tra vigili e guardie ecologiche, alla repressione di ogni tipo di abbandono di rifiuti. Io non lo so, ma credo che non ci sia la volontà dei cittadini ad un rispetto maggiore dell’ambiente e le amministrazioni in generale non fanno nulla per sensibilizzare. Nel 2009 c’erano tanti fondi regionali in questo senso, non si è partecipato a nessun bando. A me personalmente la gestione dei rifiuti a Badolato non piace, ma non piace a monte. Non piace come la gestisce la schillacium. Il mischiare vetro, plastica non porta quasi nessun reddito e nessuna utilità. Trovo altissima la tassa della spazzatura e non trovo nessuna volontà di questa amministrazione ad abbassarla con politiche di innovazione sulla vendita dei rifiuti. Che esistono e in TV si vedono tanti di quesi servizi in merito da averne la nausea.

    Sono veramente stufa di questo paese. Se riapre il Malindi ( e me lo auguro per alcune versi) non avremo spiaggia libera, ammassati come sardine. Quindi chi non avrà 300 euro di ombrellone dovrà stare ammassato perchè gli stabilimenti balneari danno le vele. Grande fesseria

    Ciao nerina

  9. rossodiserail 02 Lug 2010 alle 11:32

    Sono daccordo con nerina quando parla del cattivo modo di fare politica e l’assessore all’ambiente del segretario del pd di badolato.. Ma purtroppo abbiamo pareri discordanti su quello che sembra intendiamo con il tenmine inquinamento e più precisamente con l’inquinamento della costa……. MISTO DI FIUMARA?perche scusa le nostre fiumare sono pulite?hahahahahhahahahahahhaha
    nerina ….. mi fermo qui perchè mi sto sganasciando dalle risate a pensare ad altro…………… salutaci nick parrett e ringrazzialo tanto per il costante profumo di merda che dobbiamo sentire tutto l’anno specie nella stagione estiva. PARLIAMO DELL’ATTUALE ASSESSORE ALL’AMBIENTE PIù TOSTO CHE APPENA ELETTO VA A PULIRE LA SPIAGGIA DI BADOLATO CON UN INIZIATIVA DI LEGAMBIENTE E CHE SOLO 2 ANNI DOPO FA SCARICARE LUNGO TUTTA LA COSTA MONTAGNE DI SABBIA DRENATA DAL PORTO CHE PUZZA DI MERDA A DISTANZA………………… jati zappati

  10. rossodiserail 02 Lug 2010 alle 11:37

    C’è una foto che documenta quanto dico ad impatto visivo quella con la “ROSPA”
    SI PUò CHIARAMENTE NOTARE DI COME LA SABBIA CHE VIENE SPIANATA SIA PIù SCURA DELLA BELLISSIMA SPIAGGIA BIANCA CHE A BADOLATO ED A MOLTI PAESINI COME IL NOSTRO INVIDIA TUTTA ITALIA……….. LA STRADA CHE HANNO PRESO SECONDO ME è QUESTA….”NA VOTA RUTTU RUPPIMOLU TUTTU”

  11. nerina valeriail 03 Lug 2010 alle 00:49

    Carissimi,
    come avrete potuto notare si è colto nel segno. La frase che conclude il mio intervento su questa vicenda la riporto di seguito, copiandola da sopra :”Comunque complimenti a tutti, anche all’attuale amministrazione, che segue la scia della precedente, bravi non c’è che dire, un esempio per tutti.” Lascio a chi legge commentare se la sottoscritta ha “benedetto” l’intervento dell’attuale amministrazione. Ma lo sconcerto viene quando chi ha portato l’attuale Sindaco a governare con Ninuzzo, dice che sono io a difenderlo. Questa è veramente una chicca. Si dovrebbe dire un “insuperabile pallista”, ma ricordati che non puoi imbrogliare te stesso. Per essere precisi, come fai tu, ti ricordo che il terreno che l’amministrazione Mannello mise a protezione del lungomare è ancora li, ma 5 metri più avanti della striscia in cui furono piantati gli oleandri. Basterebbe prendere un escavatore per tirare fuori le pietre che vengono puntualmente scoperte durante le mareggiate. Ma ‘nda cunti fisserii. Quello che appare più comico o meglio patetico è che nel tuo intervento vorresti fa capire che hai trovato un terreno inquinato, pieno di copertoni sui quali è germogliato di tutto (forse si chiantavanu sordi nescianu dollari) come se dai copertoni possano germogliare altri copertoni e quindi moltiplicarsi, dopo sei intervenuto tu e con un miracolo hai bonificato l’area, quindi adesso non ci sei più tu e tornano ad inquinare. (tu dici che anche con una bonifica mirata sarebbe cresciuto di tutto, ma ti rendi conto dell’enormità della minchiata che hai detto? Allora il Presidente americano cosa dovrebbe fare adesso prosciugare il golfo del Messico?) Ma guarda che sei veramente forte, ma di una comicità assoluta. Ma mi domando, tu ci credi veramente a ste minchiate che dici? Ne sei convinto?
    Per ciò che attiene la mia identità non ci sei andata neanche vicino e neanche la tua fantasia in questo caso ti soccorre. Se vuoi sapere cosa penso dell’amministrazione Mannello, ti posso dire che pur nella sua sbadataggine e arruffoneria è sempre stata meglio di quella di cui tu hai fatto parte, non ti pare? Quanto meno per umanità e vicinanza alla popolazione. Guarda ai risultati, ai consensi e troverai la risposta. Poi per ciò che attiene l’attuale amministrazione, se lo vuoi sapere mi sembra una delle più sciatte e disastrose dell’ultimo secolo, con una grave tendenza al dissesto finanziario, alla monarchia e senza coesione fra i componenti. Ma siccome non ha opposizione, va a gonfie vele (qua le domande te le devi porre tu amico mio). Sono sempre mie opinioni ovviamente, modestissime ed opinabili, non certo eminenti sentenze come quelle che emani ogni volta che scrivi. Forse su questo fronte, con la grande immobilità che ha caratterizzato il tuo breve periodo di amministratore, un contenimento delle spese bisognerebbe riconoscertelo, poi se non ricordo male hai avviato la raccolta differenziata anche se non di tua iniziativa ma su iniziativa regionale, ma te la sei giocata bene. Non ti sei inventato niente però. Forse eri impegnato in cose “ben più gravi”, o forse non riuscivi a dormire per aver portato Ninuzzo al governo di Badolato? Comu ti pigghja u sonnu? e poi mi domando: come mai tutto quell’accanimento, non ancora sopito vedo, contro Mannello ed i suoi sostenitori e contro alcune cosette che succedono oggi neanche una parola? Tu dici a me venduta, ma tu quando hai patteggiato con gli attuali governanti a che prezzo hai dato il tuo consenso? e quanto ti è costato rientrare in Giunta dopo essere stato defenestrato in malo modo? e con quale faccia tosta sei tornato dopo aver detto in tutte le televisioni e giornali locali che quell’esperienza era finita? Vedi come sei avvezzo all’offesa di chi non la pensa come te? Dici di non voler lasciare dubbi ma forse tu sei il dubbio in persona, praticamente un punto interrogativo. “?”
    Pace e bene

  12. Nicola Criniti segretario PD Badolatoil 04 Lug 2010 alle 17:09

    Cara acidula Nerina,
    ti abbiamo preso col sorcio in bocca! Ti sei un po’ innervosita e lo capisco. La tua identità è ormai nota ai più. Capisco la tua rabbia (ti piaceva pontificare dietro l’anonimato eh…) ma cerca di stare ai fatti, evitandole certe offesucce («insuperabile pallista, patetico, ste minchiate che dici, ma ‘nda cunti fisserii» etc.)

    - Prendo atto che semmai tu hai capito di aver fatto una pessima figura confondendo e criticando il documento sbagliato sui rifiuti seppelliti in spiaggia. Tranquilla non dico che “cunti fisserii” (ma lo penso!)

    - Su quello che abbiamo trovato nel 2006 quando abbiamo bonificato, di fronte al lungomare, ci sono foto e ordinanze sindacali. Non so dove tu fossi il giorno del 2006 che gli escavatori hanno tirato fuori le porcherie. Nè capisco cosa c’entrino i 5 metri prima e dopo gli oleandri, anche perchè io non parlavo delle pietre delle fiumare (poste effettivamente a protezione) ma direttamente del misto che è stato versato esattamente dove poi sono “germogliati” gli oleandri. Le gomme di camion e il resto è solo la dimostrazione visiva che il terreno usato era lurido. Ma a te, semmai, chi te le passa “ste” informazioni? E se pure tu avessi ragione (e non te lo concedo!) che gli oleandri ce li avessero piantati prima e non dopo, o siano cresciuti dentro quella porcheria (o a mezzo metro), ma che cavolo ti cambia? Il risultato alla fine è stato chiarissimo: sporcizia, canneti, topi, vegetazione ingovernabile dove invece dovevano stare solo gli oleandri.. Senza la porcheria delle fiumare sarebbe stato lo stesso? L’ambiente o gli agognati oleandri ne hanno guadagnato?
    E comunque finitela con sta finta commozione per gli oleandri! Il pollice verde, negli anni, ha nascosto motivi molto meno nobili, di bassa lega politica, proprio come in questo caso.

    - Speravo fosse chiaro che dell’attuale minoranza non risponde più il PD. Almeno da molti mesi a questa parte. Nessuno dei consiglieri di minoranza è più iscritto al partito. Ognuno di loro fa quello che vuole e questo purtroppo sta portando ad una totale assenza di controllo sugli atti amministrativi. A Badolato a fare opposizione (tolto qualche cittadino su casi singoli) c’è solo il PD. Punto.

    - Sulla bontà dell’amministrazione Mannello hai fatto un’analisi proprio perfetta! Per la verità i danni li stiamo pagando ancora oggi. Non faccio elenchi (non è il caso di ripercorrere gli anni – che conosco assai bene - 1997-2003…) ma riguardo il consenso di quell’amministrazione, così ben voluta dal popolo, basti pensare che Ninuzzo Menniti alle elezioni del 2004 l’ha battuta! La verità è che Mannello (al contrario di quello che tu dici) si creò un ampio fronte contrario e molti pur di non vederlo tornare al Comune si turarono il naso votando Ninuzzo. Non granchè, ma se perfino il tanto vituperato e criticatissimo Ninuzzo batteva l’amministrazioni Cinque Stelle, figurati quanto i badolatesi la amavano!

    - Sulla Differenziata (però non sai davvero di cosa parli) sintetizzo così: la Regione metteva solo a disposizione dei fondi POR. I Comuni dovevano essere bravi a prenderli e spenderli. Io li presi, poi l’amministrazione cadde. Oggi, con l’attuale amministrazione, quei fondi sono stati perduti. Trovo inutile perderci altro tempo, la cosa è già deprimente di suo.

    - Ultima cosa: purtroppo per te io mi devo giustificare proprio di nulla. Come dimostra il caso della Differenziata, ma non solo, nell’amministrazione di Ninuzzo Menniti c’era gente che cercava di darsi da fare e non aveva interessi in causa. Quell’Amministrazione ha avuto i momenti di maggiore tensione quando taluni gruppi (NickParret & Co.) si sono mossi in alcune direzioni e gli allora DS, accanto a Pietro Piroso, vi si sono opposti. Questo periodicamente paralizzava l’amministrazione e portava all’espulsione dalla giunta degli assessori diessini.
    Pur avendo commesso (e riconosciuto) un errore nel fare quell’alleanza, di quello che abbiamo fatto né io né gli altri ex diessini (e ritengo Pietro Piroso) ci vergogniamo affatto. Certo che di errori ne abbiamo fatti. Ma abbiamo amministrato un Comune praticamente in dissesto, con serietà e impegno senza fotterci un euro bucato, senza scassare le casse dell’ente (anzi salvaguardandole!) o produrre danni per il futuro, senza commettere irregolarità o fare passare logiche clientelari e distorte. Almeno noi. Nulla di eroico ma coi tempi che corrono…
    Personalmente in quell’amministrazione mi ci sono impegnato ed esposto perché mi piace fare politica e non capita tutti i giorni di poter fare l’assessore nel proprio Comune e cercare di cambiare le cose. E lo stesso vale per gli altri “colleghi” citati. Ci è andata male, pazienza. Purtroppo questo paese è in una fase particolare e da molti anni prevalgono logiche di dubbia trasparenza. Noi le abbiamo combattute pure dall’interno, dopo aver fatto un compromesso politico sbagliato. Che poi a Badolato sono anni che in tanti fanno compromessi molto peggiori e mica stanno battersi il petto! Oggi tutto tace: perché prendersela con l’unico partito esistente (all’epoca di Ninuzzo) era facile. Prendersela con altri (oggi) è pericoloso.
    - Cara Nerinaccia, io sono così a posto con la mia coscienza che sia io che i miei ottimi compagni di “sventura” ex DS ora PD restiamo ben orgogliosi di non mischiarci a certe cose. Di restare minoritari in un paese che (numeri alla mano) ha deciso di premiare altre logiche. Restiamo persone che fanno politica per passione e con dignità tale da permetterci di firmare in calce ai documenti come gruppo politico o singola persona. Esattamente come farò io adesso.
    Alla luce del sole e con la schiena dritta.
    A differenza di una persona anonima (in ogni senso) come te.

    Nicola Criniti, segretario PD Badolato

    P.S. Non fare l’acidina, ci vediamo in giro a Badolato per i soliti convenevoli!

  13. nerina valeriail 05 Lug 2010 alle 08:10

    Caro Nicola,
    è la presunzione che ti frega, come vedi hai ribadito un concetto che ti frulla sempre nella testa, cioè, che chi ha votato contro Cinque stelle, lo ha fatto liberamente e democraticamente perchè ha votato te, mentre quando sei andato dall’altra parte chi ha votato contro di te è di nuovo un “malamente”. Finchè in testa avrai ste cazzate distrorsive non ci sarà niente da fare. Devi trovare l’umiltà per poter capire ciò che succede e non sentirti Dio sceso in terra. Per ciò che attiene la tua persona non preoccuparti, ti conoscono tutti, senza bisogno dei miei commenti. Per la politica che avete portato avanti nella sede “Istituzionale”, siete ancora più noti e non avete bisogno di sforzi esterni per sponsorizzarvi. Per ciò che attiene l’opposizione, ti pareva che poteva dipendere dal DS adesso? Se la facevi tu sicuramente era un’altra cosa, u sapimu tutti. Non ti devi giustificare in quanto in questi casi le giustificazioni non servono, le azioni qualificano l’uomo e basta, fopo di che si viene inquadrati in una categoria e fine del discorso. Sul fatto che l’elettorato di Badolato ha premiato altre logiche mi trovi perfettamente d’accordo, però quelle altre logiche che tu dici, sono state premiate anche quando ci sei stato tu in mezzo, con Ninuzzo ovviamente, non puoi certo negarlo. Poi per questo argomento, se tu avessi qualche grammo di memoria, potresti guardare i commenti passati per capire che non ho mai sostenuto gli attuali amministratori, per il semplice fatto che non li ho votati. Di acidità non parlare proprio che se ti misurano il PH probabilmente ne faranno un caso nazionale, basta guardare gli aggettivi che hai usato (venduta ecc.ecc.) ma non preoccuparti, ti capisco, quando uno è sommerso nella cacca può perdere la lucidità, è anche umano. (Ti voglio confidare una cosa, mi fa ridere moltissimo il fatto che pensi di aver individuato la mia identità, chi sà con ci cazzo te la togli st’incazzatura bho…). Io sono anonima per scelta, perchè nella mia vita ho avuto tutto quello che volevo ed ancora ogni volta che voglio realizzare un’idea mia, sono in grado di farlo, non ho un’insicurezza di fondo che mi richiede un consenso pubblico. Se deciderò di farlo attraverso una carica pubblica te ne accorgerai, perchè l’amore dei miei compaesani si riverserebbe copioso su di me.
    Ciao Assessore delle meraviglie e non te ‘ncazza
    pace e bene

  14. dueannidopoil 07 Lug 2010 alle 20:10

    nerina valeria sulla quarantina????
    Allora, caro Nicola Criniti, segretario PD Badolato, on capiscisti nenta… ma piopiamenta nenta!

  15. Nicola Criniti segretario PD Badolatoil 08 Lug 2010 alle 11:01

    Perchè…ti sembra più vecchia?

  16. francesca cossariil 08 Lug 2010 alle 19:38

    Nerina, ma cinquestelle non è con parretta ora? mi pare che impasta e rimpasta non ci sia scampo per nessuno. Gira e rigira sempre loro comandano. Alle prox elezioni faremo una lista di sole donne e per par condicio se no ci annullano la lista metteremo solo due uomini. Certo è , che considerato le debolezze maschili, anzi la debolezza per eccellenza, bisognerà candidare anche qualche cubana, qualche miss, insomma bellezze con la B maiuscola. Che te ne pare? Dopo la graduatoria dei vigili uscita oggi, e dopo tutto cio’ che sto vedendo in paese, cara nerina, a badolato non c’è piu niente da fare. Sempre regnerà il malaffare, l’ignoranza e il qualunquismo. Mi spiace solo che alcuni elementi anche di questa amministrazione siano delle persone che meritano stima che hanno studiato e son capaci.
    Ma credo che ormai o arriva un alluvvione a settembre e ni leva tutti o alle prox elezioni avremo di nuovo gerardo che invece di andarsene in pensione come tanti altri politici , ancora vannu videndu quala focularu fuma. Quindi avremo ancora sindaci e politici anzianotti mentre a dispetto di tanti altri paesi limitofi sindaci di cultura e piu freschi. Va beh avremo sicuramente come prossima opera pubblica la finalmente attesa casa per anziani
    Nerina di chi tu sia ne abbiamo già parlato e sai come la penso sull’anonimato, certo è che una che ne sa tante di politica, forse la politica l’ha fatta. Mi sorge anche il dubbio che tu non sia una dipendente pubblica.
    Di sicuro mi pare che tu sia propio una donna di cinque stelle anzi, direi di gerardo. Che non mi pare che sia immune dalla politica del qualunquista anzi, ma a differenza di questa amministrazione, è piu cattivo, e mi pare di ricordare che abbia fatto ancora meno in 7 anni. a parte ospitare extracomunitati e qualche marciapiede. E anche li quanta gente ha mangiato alle spalle del comune?
    Tirando le somme son tutti gli stessi e tutti innocenti perchè la magistratura non ne ha dichiarato nessuno colpevole.
    Che parliamo a fare? Ni passamu u tempu nerina, perchè se io e te che sembriamo oneste e crediamo in qualcosa di diverso comunque scriviamo e basta, allora ni passamu u tempu
    Ciao

  17. nerina valeriail 09 Lug 2010 alle 22:55

    Cara Francesca,
    voglio commentare le tue ultime dissertazioni, magari un po vagheggianti e per il resto completamente a vanvera. Io non sembro onesta, lo sono. Per ciò che attiene una nuova amministrazione Mannello…Dio ce ne scansi e liberi e speriamo che non gli vengano di questi pruriti ai nostri pseudopolitici emulatori scadenti di politici in decadenza ed allo sbando, “u Signuri u ‘nci libera”. Mi auguro proprio che non sia questo il futuro di Badolato. Potrà darsi che magari sarà prorpio il detrattore primario di Mannello a portarlo in candidatura sindacale. D’altronde se con Ninuzzo fecero l’ira di Dio un anno prima e dopo lo portarono in giro come u “Bombinuzzo”, dal Mirabolante & C. ci si può aspettare anche questo. Se vuoi ti posso dire che mi immagino un futuro fatto di amministratori che risolvano i problemi senza fare ….chiasso, senza protagonismo da baraccone, che diano servizi ai cittadini, e non dico servizi migliori o efficienti perchè non ve ne sono per nulla, ma quanto meno servizi, che “demoliscano” immediatamente gli abusi edilizi, che guardino all’ambiente con un occhio al futuro e senza pensare solo a tagliare erbacce per un mese e vantarsi per i successivi 11 di averle tagliate, credendo di aver assolto al loro compito di guardiani dell’ambiente, che facciano vere gare d’appalto anche per le cose più insignificanti e che non diano posti clientelari, neanche per un giorno. Per ciò che attiene la lista di sole donne mi pare una scemenza, in quanto sarebbe comunque una forma di razzismo e poi le donne sono capaci di danni ben maggiori, guarda me!!! Per la mia identità dovrete aspettare, logorare il logos delle vostre testoline, ma mi sembra difficilissimo che voi ci possiate arrivare senza il mio aiuto, per adesso diciamo acqua, anzi acquazzone, ma vi prometto che se vi avvicinerete ve lo farò capire. Gli anni ve li potrei anche dire, ma per una signora non è certo il massimo cominciare da questo, in ogni caso sono oltre quaranta e meno di 50, quà ha ragione il Mirabolante Super Assessore all’ambiente con tendenza alla variabilità politica da compromesso storico, inquinata da una buona dose di “salto di quà è sono Santi tutti i miei sostenitori, salto di la e sono di nuovo Santi tutti i miei sostenitori, anche quelli che prima erano lerci sporchi e mafiosi”, mentre quelli che non mi hanno votato premiano altre “logiche” (è ovvio) sia quando sono di quà ed io di la, che quando sono di la e loro di qua. Ma che casino, mi viene un dubbio, ma è Lui che allontana con i suoi superpoteri le forze “malefiche” o sono le forze malefiche che appena vedono Lui si mettono tutte a votare dall’altra parte? Manco la religione più fanatica del mondo riesce a prevedere un tale stato di “purezza”. Per ciò che riguarda il malaffare, io penso che non dobbiamo perdere le speranze e l’entusiasmo per credere in un futuro migliore, anche se tutti sti malaffari io ancora non capisco quali sono, probabilmente vedo solo tanto pressapochismo, molta ignoranza (nel senso di ignoranza delle norme che regolano gli Enti Locali e senza offesa) fra gli amministratori e probabilmente un clientelismo non strisciante ma evidente che viene manifestato dagli stessi sostenitori degli attuali amministratori che ne fanno addirittura un motivo di vanto. Un po di tristezza ti viene quando pensi al passato ed al presente, ma il futuro potrebbe essere migliore, e perchè no.
    Pace e bene

  18. dueannidopoil 10 Lug 2010 alle 01:38

    Segretario, ti prego! Non si dice “più vecchia”, sarebbe più elegante usare “meno giovane”! Cos’è questo modo scurrile di esprimersi? Non te l’hanno spiegato che è controproducente? Sei del PD o un nostalgico moscovita? Comunque la nostra Nerina è una bellissima pulzella, quindi giovane, intelligente, colta e peperina…. eheheheh….
    Ma dimmi un pò, Criniti, ti rendi conto? Dici (scrivi) di amare la politica ma politico non sei! Mi fermo quì….
    VIVA NERINA ! ! ! ! !

  19. francesca cossariil 10 Lug 2010 alle 13:29

    Bene Nerina,
    mi hai rassicurata, almeno non sei per il pro mannello alle future elezioni. per la lista delle donne era ovvio che è una scemenza, una provocazione allussione. Anche se non ti nascondo che sono convintissima che ci vogliano piu donne attive in politica e nell’amministrare. Pe rla tua identità sinceramente fatti tuoi. Ne abbiamo già parlato all’inizio, a me non piace l’anonimato, ma mi apre che tu sia stata esaustiente in un post passato in merito. Quindi la mia testolina in questo momento non frulla per cercare di capire chi tu sia.
    Poi per il segretario credo che tu sia eccessiva, visto che mi pare che lui di compromesso politico ne ha fatto solo uno, quello con parretta, mentre tutti gli altri li fanno ad ogni elezione.
    Scagli la prima pietra chi non è peccatore. Poi non so se ci siano altri compromessi , non frequento le sezioni quindi non saprei.
    Mi fa piacere leggere tanto ottimismo tra le tue righe, perchè io l’ho perso.
    Gil potresti pubblicare questa vergognosa graduatoria dei vigili uscita qualche giorno fa?
    Mi viene il voltastomaco ad andare in comune.

  20. Nicola Criniti segretario PD Badolatoil 10 Lug 2010 alle 14:38

    Ahah, Evviva Evviva! Hai proprio ragione “dueannnidopo”, sono andato giù pesante, dandole della “più vecchia”, ma c’è un problema perchè credo che “la Santa Nerina” (ihih) si sia innamorata: ormai - di qualsiasi cosa si discuta - lei parla solo di me!
    Sono anni che interviene su qualsiasi cosa io scriva e solo ora capisco. Ma perchè non me lo ha detto dal primo giorno? Perchè ci siamo amati e odiati per anni e solo ora che la sua identità è svelata………..E va bene, basta, io cedo, non le resisto più, faccio un altro compromesso storico (decisamente peggiore di quello Ninuzzo!) e corrispondo: anch’io ti amo, zitellonaccia mia! (AIUTO!!!!)

    P.S. ma guarda cosa devo fare per un voto…

  21. nerina valeriail 11 Lug 2010 alle 09:36

    Carissimi,
    è ora di gridare “o miracolo” si perchè come per effetto di un caffè Caracolito, sono stata capace di far scherzare anche Nicola Criniti, Segretario serio ed impegnato in “cose ben più gravi” e con un magone continuo, almeno nelle uscite pubbliche, da suicidio all’istante. Bravo così va meglio, decisamente meglio. Vedi, si protrebbe ironizzare con simpatia su molte cose “serie” e farle capire alla gente anche ridendo magari, Pirandello insegna (Ti consiglio di ripassare “Uno nessuno e centomila”, potrebbe tornarti utile. Per ciò che attiene l’amore, mi addolora comunicarti che a me piacciono tanto le donne, da morire, ergo, forse ‘o ‘nti cumbena. Che vuoi, ogni uno di noi ha i suoi difetti e le sue intime perversioni. Poi sei troppo polemico e alle volte la tua polemica trascende inconsiamente nella faziosità, con una leggera inclinazione alla paranoia, te lo immagini come sarebbe discutere..di cene di ospiti, di quella volta che: “io ti ho detto così, non guarda che sono stato io a dire che le cose erano così. No ma io ero impegnato in cose serie e non potevo darti retta in queste cosucce…ecc…ecc. No.. non mi sembri il mio tipo. Ma per il resto si può dialogare te l’ho già detto una volta…smemoratello.
    Pace e bene

  22. Nicola Criniti segretario PD Badolatoil 11 Lug 2010 alle 19:10

    Vabbè, hai vinto tu…questo matrimonio non s’ha da fare…
    allora chiamo subito un avvocato divorzista…e per te anche uno psicanalista!! ihih

  23. nerina valeriail 11 Lug 2010 alle 22:40

    Non mi sembra il caso di farlo in questa sede, ma se mi mandi la tua mail, per quanto riguarda la psco-analisi posso tracciarti un profilo dettagliato, sia per il la tua parte cosciente che per quella sub-conscia. Quello che ti dico adesso non lo scordare, potrebbe esserti utile in futuro. Ho letto tanti di quei libri, che a metterli tutti insieme raggiungeremmo la luna in altezza, per la psicologia sono una strenua seguace della corrente facente capo ad Erich Neumann, ma non mi dispiace quella Freudiana che considero la spartiacque fra il vecchio sistema ed il nuovo mondo della psicanalisi. Dato che siamo in tema, ti consiglio (questa è una cosa seria) un lavoro di D.L. Blustein dal Titolo “Una nuova psicologia per il lavoro” La prospettiva inclusiva per il career development, il counseling e le scelte politiche, potrebbe farti luce su molte cose (fammi sapere cosa ne pensi dopo). Come vedi non c’è bisogno che chiami nessuno, sono attrezzatissima.
    Pace e bene

Comments RSS

Lascia un Commento

Devi fare il login per lasciare un commento.